Donatello Aspromonte

Donatello Aspromonte

Analista economico, esperto in analisi costi-benefici di progetti e politiche di investimento e valutazioni di sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

EUROPA

I finanziamenti della Commissione Europea - nel periodo di programmazione 2014-2020- rappresentano una grande occasione per gli Stati Membri per incrementare la competitività delle proprie strutture logistiche, industriali e di servizi.

Particolare rilevanza, in questo quadro, rivestono i Grandi Progetti – Major Projects; infatti, secondo quanto previsto dal REGOLAMENTO (UE) N. 1303/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO, “i grandi progetti rappresentano una quota considerevole della spesa dell'Unione e spesso rivestono un'importanza strategica in relazione al raggiungimento degli obiettivi della strategia dell'Unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”.

EUROPA

Il Programma “Connecting Europe Facilities” – CEF 2014-2020 (Regolamento (UE) N. 1316/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'11 dicembre 2013, che istituisce il meccanismo per collegare l'Europa) ha per oggetto la concessione di un'assistenza finanziaria alle reti trans-europee (TEN), ovvero progetti infrastrutturali di interesse comune nei settori dei trasporti, delle telecomunicazioni e dell’energia.

nimby_18

“Gli dei hanno dato agli uomini due orecchie e una bocca per poter ascoltare il doppio e parlare la metà”. (Talete).

Negli ultimi anni sono stati registrati notevoli fenomeni di dissenso sociale relativi alla realizzazione di opere ritenute impattanti. Le opere contestate sono passate da 194 nel 2002 a 382 nel 2012-2013. Di queste, circa il 7,6% sono rappresentate da infrastrutture (principalmente stradali e ferroviarie), cresciute a dismisura nell’ultimo anno (nel 2011 erano infatti il 4,8%). 

CAMINO18

Da uno studio sui costi esterni dei settori dell’economia italiana realizzato e illustrato da ECBA Project, società di ricerca e consulenza economica, emerge che le attività economiche italiane generano mediamente 24 euro di danni ambientali e sanitari dovuti alle emissioni in atmosfera, ogni 1000 euro di valore aggiunto prodotto.

realoption18

(stralci tratti da: Donatello Aspromonte et al, Fattibilità e Progetto: Territorio, Economia e Diritto nella valutazione preventiva degli investimenti pubblici, Franco Angeli, Milano)

L’analisi dei flussi economici e finanziari attualizzati ed il calcolo degli indicatori economici, sebbene siano logicamente ineccepibili, non lasciano spazio a tutta una serie di alternative delle quali chi dirige un progetto di investimento può avvalersi. Infatti, l’attualizzazione dei flussi economici rappresenta una metodologia di valutazione di tipo deterministico, nel senso che si ipotizza oggi (tempo t0) l’evoluzione dei flussi economici che il progetto sarà in grado di generare per tutto la sua vita economica.

GAZZETTAUFFICIALE18

Le innovazioni introdotte dal Dlgs 228/2011 al regolamento di attuazione del Codice sugli appalti pubblici acquistano un senso preciso ed un’effettiva utilità pubblica solo se il metodo di valutazione e di selezione delle opere, che ogni Ministero dovrebbe adottare, è improntato all’analisi costi-benefici, l’unico metodo capace di valutare con criteri economici sistematici e integrati il grado di merito “sociale, economico e ambientale“ di un progetto da finanziare con risorse pubbliche.

FEASIBILITYSTUDIES

Nel ciclo di progetto, lo Studio di Fattibilità ha rivestito, in passato, un ruolo chiave, tanto da divenire il principale documento per la progettazione delle opere pubbliche.

APPROFONDIMENTO18

Con l’introduzione del DPR 207/2010, Regolamento attuativo del Dlgs 163/2006, viene, in un certo senso, istituzionalizzata l’analisi costi-benefici.

Il nuovo Regolamento parla chiaro: i documenti progettuali devono includere l’analisi economico-sociale, finalizzata a valutare i profili di convenienza economica degli interventi infrastrutturali proposti.