ECBA Blog
Domenica, 02 Dicembre 2012 15:16

Dieci domande sull'analisi costi-benefici

Scritto da

APPROFONDIMENTO18

Dieci domande e dieci risposte sull'analisi costi benefici.

GIOIATAURO18

Andrea Molocchi e Donatello Aspromonte

Il presente articolo si propone di evidenziare i benefici ambientali e di risparmio energetico che si potrebbero ottenere dalla realizzazione del nuovo terminal intermodale nel porto di Gioia Tauro e dallo sviluppo dei servizi ferroviari di trasporto merci fra il porto stesso e i principali hub del Nord Italia.

nave_gnl

In tempi recenti, la propulsione navale basata sull’utilizzo del GNL -gas naturale liquefatto (in inglese LNG-Liquefied Natural Gas), che fino a pochi anni fa veniva considerata un’opzione tecnologica “futuribile”, se non “rivoluzionaria” per le difficoltà operative da superare, sta guadagnando un’attenzione sempre maggiore da parte degli armatori e delle amministrazioni marittime.

CAMINO18

Il 23 e 24 luglio si è svolto a Taranto il workshop "Valutazione economica degli effetti sanitari dell'inquinamento atmosferico: la metodologia dell’EEA", organizzato da ARPA Puglia, con il patrocinio dell’Università di Bari, del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, di AssoArpa e dell’AReS.

GAZZETTAUFFICIALE18

Le innovazioni introdotte dal Dlgs 228/2011 al regolamento di attuazione del Codice sugli appalti pubblici acquistano un senso preciso ed un’effettiva utilità pubblica solo se il metodo di valutazione e di selezione delle opere, che ogni Ministero dovrebbe adottare, è improntato all’analisi costi-benefici, l’unico metodo capace di valutare con criteri economici sistematici e integrati il grado di merito “sociale, economico e ambientale“ di un progetto da finanziare con risorse pubbliche.

CAMERA18

Centro Studi EcbaProject

Questo il messaggio, che si articola in due punti specifici, lanciato da Ecbaproject alle forze politiche che hanno a cuore il futuro del Paese.

Una nuova responsabilità sociale dello Stato va ben oltre la responsabilità sui conti pubblici

EFFICIENZA18

Accordo raggiunto all’IMO per il miglioramento dell’efficienza energetica delle navi nuove, anche se con qualche esitazione che potrebbe ostacolarne la piena efficacia per qualche anno. I fari accesi sul 62imo meeting del MEPC- IMO (Comitato per la Protezione dell’Ambiente Marino dell’International Maritime Organization), tenutosi a Londra la scorsa settimana, riguardavano soprattutto  il tema dei consumi di energia e delle emissioni di CO2 delle navi.

GAZZETTAUFFICIALE18

La legge 196/2009 - "Legge di contabilità e finanza pubblica"pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 303 del 31 dicembre 2009, prevede, all’art. 30, comma 8 che "Il Governo è delegato ad adottare, entro un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi al fine di garantire la razionalizzazione, la trasparenza, l'efficienza e l'efficacia delle procedure di spesa relative ai finanziamenti in conto capitale destinati alla realizzazione di opere pubbliche". 

FEASIBILITYSTUDIES

Nel ciclo di progetto, lo Studio di Fattibilità ha rivestito, in passato, un ruolo chiave, tanto da divenire il principale documento per la progettazione delle opere pubbliche.

Giovedì, 14 Aprile 2011 10:35

Mitigation, Compensation & Cost-Benefit Analysis

Scritto da

RIFIUTI18

L’analisi costi-benefici ha il compito principale di definire la convenienza economica, sociale ed ambientale di una determinata infrastruttura; attraverso un attenta analisi costi-benefici è possibile stabilire se il progetto crea valore per la collettività o meno. Ma accanto a questa macro-finalità, ve ne sono altre, a corollario della principale.

PAESAGGIO18

In passato, nelle valutazioni costi-benefici di progetti infrastrutturali, l’impatto che una determinata infrastruttura aveva sul territorio, da un punto di vista dell’intrusione visiva, era considerato solo all’interno di documenti tecnici (quali, ad esempio, la VIA), mentre nei documenti economico-sociali ci si limitava alla mera descrizione qualitativa dell’impatto. Ciò ha portato alla non corretta quantificazione dei costi esterni imputabili a determinate infrastrutture, con una serie di effetti, tra i quali:

incidenti

La stima dei costi sociali imputabili all’incidentalità consiste nella quantificazione e nella successiva monetizzazione dei principali oneri che gravano sulla società per effetto degli incidenti stradali, quali ad esempio, i costi sanitari, i costi umani, i costi legati alla perdita di produttività per allontanamento forzato dal lavoro.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>