WTP/WTA e valutazione contingente
PDF Stampa E-mail

La valutazione contingente è una tecnica che mira a catturare la disponibilità individuale a pagare (per evitare un danno o per usare una risorsa ambientale) o la disponibilità ad accettare una compensazione (per il danno o per rinunciare all’uso della risorsa ambientale); come tecnica di valutazione economica essa trova fondamento nelle preferenze dei consumatori che presiedono alla domanda di mercato.

La valutazione contingente utilizza gli strumenti tipici delle indagini di mercato (campionamento della popolazione, informazione preliminare dell’intervistato, risposta ad un questionario, etc.), eseguibile attraverso applicativi informatici sviluppati ad hoc. Il questionario può presentarsi in una varietà di forme a seconda dell’oggetto della valutazione: il ripristino di un’area degradata, la riduzione dei sintomi sanitari provocati dall’inquinamento atmosferico, la conservazione di una specie animale, etc. Il vantaggio della valutazione contingente della disponibilità a pagare come tecnica di valutazione economica è la sua applicabilità ai mercati ipotetici, e non solo a quelli reali. Ad esempio, la valutazione contingente della disponibilità a pagare è ormai diffusamente adottata nella valutazione di quella componente degli effetti sanitari nota come “sofferenza” (sia fisica, che psichica), altrimenti non monetizzabile coi tradizionali metodi per la quantificazione del danno emergente (spese mediche direttamente sostenute) e del beneficio cessante (perdita di reddito atteso a causa della malattia). La valutazione contingente è inoltre l’unico metodo disponibile per la stima dei valori non d’uso, componente importante del valore economico totale delle risorse ambientali.

Il processo di valutazione si articola secondo il seguente percorso:

Approfondisci

____________________

linkedin_company_pages_3

linkedin_group_4