Martedì, 24 Gennaio 2012 11:21

Adottare l'analisi Costi-Benefici per una crescita sostenibile

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

CAMERA18

Centro Studi EcbaProject

Questo il messaggio, che si articola in due punti specifici, lanciato da Ecbaproject alle forze politiche che hanno a cuore il futuro del Paese.

Una nuova responsabilità sociale dello Stato va ben oltre la responsabilità sui conti pubblici

La crisi economica e finanziaria che sta attraversando l'Italia pone più che mai un problema di scarsità di risorse. Non è più possibile accontentare tutti: lo Stato deve perseguire una misura di utilità collettiva. Le decisioni di spesa pubblica devono essere supportate da evidenze di benefici netti per la collettività. Oggi lo Stato effettua una programmazione a breve termine limitando le proprie valutazioni di Spesa entro l’orizzonte di coperture immediate. Questo impedisce di valutare i costi e i benefici per la collettività e i loro riflessi sul bilancio pubblico. Se i cittadini  ci guadagnano, anche lo Stato ci guadagnerà, migliorando i propri conti non solo attraverso le maggiori entrate ma anche mediante adeguate riduzioni di spesa (si pensi ad esempio all'impatto che la riduzione dell'inquinamento atmosferico potrebbe avere in termini di riduzione della spesa sanitaria per le malattie correlate all'inquinamento). Escludere dalle valutazioni di opportunità di spesa pubblica i benefici occupazionali delle politiche e quelli ambientali comporta gravi conseguenze sulla crescita. Le risorse pubbliche sono sempre più scarse, ma quelle poche devono –a maggior ragione- essere utilizzate per rilanciare la crescita. Se non si inizia ad applicare l’analisi costi benefici per individuare i settori di maggior potenziale e investire in essi, le politiche fiscali di contenimento della spesa continueranno ad essere solo ed esclusivamente recessive.

Occorre una nuova responsabilità sociale anche per le imprese

Occorre una nuova responsabilità sociale anche da parte delle imprese. L’interesse dell’impresa deve necessariamente fare i conti con i mercati e con gli interessi della collettività, ivi inclusi quelli ambientali. Il fallimento di numerosi progetti d’investimento privato nel nostro Paese è dovuta anche alla mancanza di un quadro regolamentare a supporto di una nuova responsabilità sociale delle imprese. L’uso dello strumentario dell’analisi costi-benefici nel corso del processo di progettazione agevola la prevenzione e mitigazione dei danni ambientali più significativi. Inoltre, esso consente di stabilire indennizzi equi a titolo di compensazione dei danni non ulteriormente mitigati, e per questo occorre un quadro regolamentare chiaro, certo ed equo, che riconosca la piena titolarità giuridica degli indennizzi per danni paesaggistici ed ambientali. Inoltre, l’analisi costi benefici è fondamentale per affinare la progettualità volta a massimizzare i vari aspetti di beneficio del progetto (sociali, ambientali ed economici) e a comunicare al pubblico l’utilità collettiva (e non privatistica) del progetto stesso. Questo consentirebbe di ridurre i fenomeni di dissenso sociale che paralizzano la realizzazione di progetti di seri progetti di investimento.

____________________________________________________________

Visita il nostro sito web: www.ecbaproject.eu

Sfoglia la nostra presentazione aziendale.

coverbrochure1

Per tenerti informato sui nostri studi e sulle nostre ricerche, seguici su Linkedin.

linkedin_company_pages_3

linkedin_group_4

Seguici su Google plus.

googleplus

Partecipa ai nostri sondaggi.

torta2

Letto 4837 volte Ultima modifica il Giovedì, 21 Gennaio 2016 19:21
ECBA Project

Analisi costi benefici di progetti e politiche di investimento

Sito web: www.ecbaproject.eu

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.